/

lyrics

Uomini senza occhi lasciano resti lungo il fiume
Con mani senza segni cercano un corpo da ghermire
Con movimenti sempre uguali in un rito mai compreso
Tormento senza fine nei loro sogni mai bruciati

Corpi avvinghiati in un disegno senza forma
Nel buio e nella nebbia nascondono lacrime di sangue
Con occhi senza storia sepolti dalla sabbia
Comprano fiori per il loro funerale

Quando parla il cane ci si alza ad applaudire
E quando si alza il cane il mondo saluta il suo padrone
Quando parla il cane ci si alza ad applaudire
E quando si alza il cane il mondo canta la sua gloria

credits

from L'ultima stanza (90s), released January 1, 1998
Music and lyrics: Distesa.

license

all rights reserved

tags

about

Armenia Genoa, Italy

As above so below
“I realized: I'm an infiltrate in the world of machines and electronic music. Basic a subversive. I go towards man and everything is adjusted for this purpose in various ways and paths.
I install a human virus and I go to the result. Then the machines, both software and hardware, begin to bend, to heat up and become alive..."
... more

contact / help

Contact Armenia

Streaming and
Download help

Report this track or account

If you like L'ultima stanza (90s), you may also like: